Attualità

30 novembre 2017: termine per il versamento degli acconti

Scade il 30 novembre 2017 il termine per il versamento degli acconti IRPEF, IRES, IRAP, imposte sostitutive e contributi INPS dovuti sui redditi per l’anno in corso. Non è prevista la possibilità di rateizzare le somme dovute.

Ricordiamo il reddito su cui calcolare gli acconti può essere determinato con il criterio “storico” o “previsionale”.

Per le imprese in contabilità ordinaria nulla cambia rispetto al passato, per le imprese in contabilità semplificata invece cambia molto. Riassumiamo di seguito i metodi utilizzabili per stabilire le somme da versare in acconto:

  • Metodo storico: l’ammontare dell’acconto viene determinato sulla base di quanto pagato per l’anno precedente;
  • Metodo previsionale: l’ammontare dell’acconto vienen determinato sulla base del reddito che si presume di conseguire nell’anno in corso;
  • Principio di cassa: le imprese minori in contabilità semplificata determinano il proprio reddito, come differenza tra i ricavi e proventi incassati nel 2017 e le spese sostenute; considerando che tutte le somme incassate, anche se in acconto di lavori non ancora conclusi, quest’anno concorrono alla formazione del reddito d’impresa e che le rimanenze finali dovranno essere portate interamente in deduzione quest’anno.

L’acconto da versare è pari al 100% delle imposte e dei contributi dovuti e deve avvenire in due rate (salvo che la prima rata non sia inferiore a € 103) di importo pari :

  • 40% dell’importo dovuto, entro la scadenza della prima rata (giugno);
  • 60% dell’importo dovuto (quindi il residuo), alla scadenza della seconda rata (30 novembre).

L’acconto previsto per la cedolare secca, per il 2017 è pari al 95% dell’imposta dovuta.

Ultime news

Informative

Definiti i termini di emissione della fattura elettronica | info n. 33/2019

A partire dall’1 luglio 2019 la fattura può essere emessa e inviata allo SDI entro dodici giorni dall’effettuazione dell’operazione

Vai alla news
Informative

Versamento imposte e contributi prorogato al 30 settembre | info n. 32/2019

E’ confermata la proroga dei versamenti al 30 settembre ed è estesa a tutti i versamenti risultanti dalle dichiarazioni, inclusi minimi e forfettari

Vai alla news
Informative

IMU e TASI | info n.28/2019

Si avvicina la scadenza per il versamento dei tributi comunali sugli immobili, che quest’anno scade il 17 giugno ed esclude solo le abitazioni principali appartenenti a categoria catastale non di lusso

Vai alla news